Frodi: le sempre nuove tecniche dei ladri di identità

I ladri di identità cercano sempre nuove tecniche per riuscire ad avere i nostri dati con l’inganno. Per questo è importante essere attenti e proteggere i nostri dati personali: usare una buona password o un sistema di doppia autenticazione è come chiudere a chiave la porta quando non si è in casa o legare la bicicletta a un palo con una catena sicura.

 

Se è vero che la truffa nigeriana è ormai nota a tutti e difficilmente riesce a fare vittime, altre tecniche sono costantemente testate per farci abbassare le difese.

 

Un primo esempio sono le chiamate telefoniche in cui la persona che parla si finge un addetto della nostra banca per farsi dare dati della carta e pin: non diamo mai dati, chiudiamo la chiamata e telefoniamo alla nostra banca per verificare con loro e segnalare il tentativo di frode.

 

Se la casella di posta di un amico è stata violata, potremmo ricevere una mail in cui ci dice di essere in viaggio e di aver perso soldi e documenti, chiedendo quindi un aiuto economico: ovviamente è una truffa, non rispondiamo alla mail ma avvertiamo l’amico (non via email!) per dirgli che qualcuno è entrato nella sua casella di posta.

 

Finti buoni sconto (quando non proprio finti negozi online!) sono un’altra tecnica usata dai ladri di identità: una volta che abbiamo inviato i nostri dati per ottenere la riduzione di prezzo, non avremo ottenuto nessuno sconto ma solo l’essere vittima di una truffa.

 

Capacità di violare le password, malware di ogni tipo, un po’ di psicologia: questi sono gli elementi più spesso usati dai truffatori per prendere possesso dei nostri dati e usarli per le loro frodi.

 

Per alzare al massimo le nostre difese:

  • limitiamo allo stretto necessario le informazioni che doniamo
  • proteggiamo i nostri account con password forti e, dove possibile, con la doppia autenticazione
  • controlliamo spesso il nostro estratto conto
  • facciamo attenzione a mail, messaggi e siti: se abbiamo qualche dubbio meglio non rispondere, non cliccare sui link e non aprire gli allegati; in ogni caso, mai inviare via mail i dati delle proprie carte, né pin o altri codici di sicurezza!

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑