Challenge pericolose online – Internet e minori

La tragica morte di una bimba di dieci anni a Palermo, soffocata da una cintura che si era stretta attorno al collo per partecipare al “Black out challenge”, una sfida estrema su Tik Tok – social network molto popolare tra gli adolescenti – ha riportato al centro dell’attenzione i pericoli a cui possono andare incontro i nostri figli utilizzando la Rete: cyberbullismo, dipendenza da smartphone e videogame, insidie nella didattica a distanza, rischi per la privacy nel postare immagini e video, come abbiamo visto in precedenti articoli su Mister Credit.

Un nuovo potenziale pericolo correlato all’uso degli strumenti di comunicazione digitale da parte dei più giovani è quello rappresentato dalle “challenge autolesive”, una moda social che nell’ultimo periodo si è diffusa in modo preoccupante, soprattutto su Tik Tok, piattaforma già nel mirino del Garante della Privacy per scarsa tutela dei minori – il divieto di iscrizione al di sotto dei 13 anni è facilmente aggirabile – e impostazioni predefinite non rispettose della privacy. Alcune di queste “challenge” espongono a rischi medici (assunzione di saponi, medicinali o sostanze di uso comune come cannella e sale), altre inducono ad azioni che possono ferire gravemente se stessi o gli altri (selfie estremi, sgambetti, salti su auto in corsa, distendersi sui binari).

Come proteggere i più piccoli da questo tipo di pericoli? La polizia postale consiglia innanzitutto ai genitori di parlare con i figli delle sfide che girano in rete in modo che non ne subiscano il fascino e comprendano con chiarezza quali rischi si corrono a parteciparvi. Inoltre, essere curiosi verso ciò che tiene i ragazzi incollati agli smartphone può aiutare a capire meglio cosa li attrae per guidarli a un uso più sicuro e consapevole del web. Infine, la polizia postale invita a segnalare subito i video con sfide pericolose a www.commissariatodips.it.

Altri consigli di sicurezza li forniscono gli esperti di Tik Tok: “Attraverso le voci ‘Controllo applicazione’ e ‘Gestione del tempo’, è possibile limitare l’uso quotidiano di TikTok. Poi c’è la ‘modalità limitata’, che evita la comparsa di contenuti poco adatti ai più giovani, e il ‘collegamento familiare’, che permette al genitore di collegare il suo account TikTok con quello del figlio”.

Sensibilizzare ragazzi e ragazze a un uso consapevole della Rete sarà anche il principale obiettivo del Safer Internet Day 2021, “Together for a better internet”, la giornata mondiale per la sicurezza online, in programma martedì 9 febbraio. Le scuole, gli studenti e i genitori interessati potranno accedere all’evento collegandosi al sito www.generazioniconnesse.it.

HAPPY NEW WEB

Per aiutare i nostri figli a difendersi dai pericoli della Rete l’arma migliore che abbiamo a disposizione è l’educazione digitale. Uno strumento come Happy new web, i 12 suggerimenti di Mister Credit per navigare sereni, può essere un buon punto di partenza.

Comments are closed.

Powered by WordPress.com.

Up ↑