rischio-sovraindebitamentoUn’auto in leasing, un nuovo smartphone legato all’abbonamento di un operatore telefonico, una chiavetta per connettersi a internet il cui costo viene addebitato in rate mensili sulla carta di credito: anche se può non sembrarci, sono tutte modalità di credito al consumo. Di conseguenza, se per qualche ragione saltiamo il pagamento di una rata, le conseguenze sono le stesse di quando saltiamo la rata di qualsiasi altro finanziamento.

Per evitare brutte sorprese quando si ha necessità di ottenere un nuovo credito, è importante tenere sotto controllo la propria affidabilità creditizia e il proprio indebitamento in tutte le sue forme.

Accumulare molte rate da pagare, anche se di importi contenuti, può essere rischioso e mandare le nostre finanze fuori controllo. Il rischio è quello del sovraindebitamento, che implica in alcuni casi anche il pericolo di finire nelle mani dell’usura per cercare di ottenere il denaro sufficiente a restituire i debiti già contratti. Il ricorso al consolidamento dei debiti potrebbe essere un’ipotesi, ma da valutare sempre attentamente

Valutiamo quindi la nostra situazione economica prima di decidere di sottoscrivere un contratto di credito al consumo, qualunque esso sia. Se riteniamo che la nostra situazione ce lo permetta, confrontiamo le offerte presenti sul mercato (analizzando contratti, costi reali…) trovando la soluzione più adatta a noi. Registrare regolarmente le entrate e le uscite ci permetterà inoltre di avere la situazione ancora più sotto controllo.

Possiamo inoltre ricorrere a strumenti di consulenza dedicata per tenere sempre sotto controllo la nostra affidabilità e gestire in modo consapevole l’indebitamento, come Mettinconto 365.

In una parola, per vivere in serenità in caso di ricorso al credito al consumo: consapevolezza!