Sovraindebitamento: come fare per evitarlo

In periodi di difficoltà economica, il rischio di non arrivare a pagare le rate del mutuo o dei prestiti in corso si fa più presente, soprattutto se cambiano le condizioni economiche di partenza di chi ha richiesto il finanziamento o se ci sono più linee di credito attivate. Nel 2000, secondo i dati di Federconsumatori, le famiglie sovraindebitate in Italia erano lo 0,9%; nel 2012 sono diventate il 5%.

I problemi maggiori per i consumatori sono legati all’essere affidati a più istituti finanziari per i prestiti in corso e alla non conoscenza degli oneri che sono tenuti a pagare (per esempio i tassi di interessi). Il risultato è una difficoltà sempre maggiore nei pagamenti delle rate, l’impossibilità di rimborsarle nei tempi dovuti e l’iscrizione dei ritardi nei SIC (sistemi di informazioni creditizie). Quando poi si ha a che fare con le società di recupero crediti, la situazione può diventare ancora più complicata: l’Ambulatorio Antiusura ha registrato un aumento del 20% delle richieste di aiuto nel 2013 rispetto al 2012, con una tendenza in continua crescita.

Come fare, dunque, per non arrivare a questo punto? Prima di tutto occorre analizzare a fondo la propria situazione economica prima di prendere in considerazione l’ipotesi di un finanziamento: valutare le entrate e le uscite permette di capire se è sostenibile il rimborso di una rata mensile e di quale importo massimo.

Il secondo passaggio, altrettanto importante, è informarsi con attenzione e non fidarsi della prima offerta che si trova: occorre dunque leggere le informative pre-contrattuali e i contratti di finanziamento, verificando che siano presenti tutte le informazioni richieste dalla legge.

Se invece abbiamo già contratto prestiti che fatichiamo a rimborsare, possiamo controllare quali sono i margini di rinegoziazione del finanziamento con l’istituto di credito. Per tenere monitorato il proprio indebitamento e per gestirlo in maniera sostenibile per le nostre finanze, possiamo rivolgerci inoltre a strumenti come Mettinconto, che permette di controllare la nostra situazione ed analizzare la nostra affidabilità creditizia con una consulenza dedicata.

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Blog su WordPress.com.

Su ↑