Vai al sito Mister Credit

IL BLOG DI
MISTER CREDIT

Crescono ancora le frodi creditizie in Italia: nel 2023 danni per 83 milioni


delle frodi creditizie nel nostro paese. È quanto afferma l'ultimo report dell'Osservatorio CRIF – Mister Credit sulle Frodi Creditizie, relativo ai primi sei mesi del 2023.

 

Cos'è una frode creditizia

Una frode creditizia è una frode mediante cui una persona utilizza l'identità di un'altra per ottenere un credito che poi non andrà a rimborsare. L'inconsapevole vittima si ritrova quindi con un prestito da rimborsare, che spesso viene scoperto addirittura dopo anni, ad esempio quando la vittima ha richiesto un mutuo o un altro tipo di credito e se lo è visto rifiutare perché segnalata come cattivo pagatore.

Come dimostrano i dati dell'Osservatorio, si tratta di un fenomeno purtroppo in crescita a causa della maggiore facilità di ottenere crediti online e di reperire documenti e dati di identità rubati, magari sul Dark Web.

 

I danni causati dalle frodi creditizie sono cresciuti del 14,2% in un anno

Rispetto allo stesso periodo del 2022, nei primi sei mesi del 2023 gli importi oggetto di frodi creditizie sono cresciuti ben del 14,2%, con un importo medio che arriva a quasi 5.000 € (4.845 € per la precisione).

Aumentano sia il numero delle frodi (+10,8%) che il loro importo (+3,1%). In totale, sono stati ben 17.100 i casi solo tra gennaio e giugno del 2023, per un danno complessivo stimato di oltre 83 milioni di euro.

 

I giovani sono la fascia d'età più colpita

Spesso quando si parla di frodi ci si immagina vittime anziane e poco avvezze alla tecnologia, ma l'Osservatorio evidenza una realtà che è l'esatto opposto: la fascia più colpita sono proprio i giovani tra 18 e 30 anni, e per 2/3 le vittime sono maschi.

La fascia tra i 18 e i 30 anni infatti copre quasi un quarto delle vittime, mentre seguono a stretto giro la fascia 41-50 anni e quella 31-40 anni. Meno colpite le fasce di età più avanzata, anche se le vittime tra 51 e 60 anni risultano quelle in più rapido aumento (+10,6%).

 

Elettrodomestici, elettronica e telefonia i beni più acquistati dai truffatori

Se il 18,3% delle frodi riguarda i prestiti personali, e un altro 11,8% le carte di credito, la categoria di credito decisamente più sfruttata dai truffatori è il prestito finalizzato all'acquisto di beni o servizi. E nel 42,6% dei casi, i beni acquistati in modo truffaldino sono elettrodomestici, articoli elettronici, informatici o di telefonia.

Questo però non deve trarci in inganno, facendoci pensare che i truffatori richiedano cifre tutto sommato piccole. Risultano infatti in calo le frodi su piccole cifre (entro i 3.000 €), mentre aumentano quelle che vanno dai 5.000 ai 20.000 €. Per fortuna, però, diminuiscono anche le frodi su importi superiori ai 20.000 €.

 

Come proteggerti dalle frodi creditizie

Vuoi metterti al riparo dal rischio di cadere vittima di una frode creditizia? Ecco qualche consiglio:

  • Proteggi i tuoi dati e i tuoi documenti personali: non condividerli su internet attraverso canali e siti poco affidabili. Fai attenzione in particolare ai siti di gioco e di incontri.
  • Utilizza delle password sicure per tutti i tuoi account più importanti, in particolare indirizzo e-mail, canali social e via dicendo.
  • Lettere/messaggi/email che riguardano crediti che non hai mai richiesto devono assolutamente mandarti in allarme.
  • Affidati a IDENTIKIT, il servizio che ti protegge intercettando subito qualunque tipo di frode, ti avvisa se sei vittima di furto d'identità e ti assiste in caso di bisogno.