Mappa del credito 2020: le famiglie italiane restano prudenti

Mister Credit ha pubblicato la Mappa del credito 2020, uno strumento interattivo che permette di conoscere la relazione degli italiani con il credito a partire da alcuni indicatori principali. La mappa si basa sull’analisi dei dati presenti in EURISC, il sistema di informazioni creditizie gestito da CRIF.

Rispetto al 2019, le persone che hanno fatto ricorso a prestiti o mutui sono leggermente aumentate per attestarsi al 42,2% della popolazione (+3,7%), mentre è diminuito l’importo medio della rata rimborsata, pari a 324 euro mensili (-3,8% rispetto al 2019), e anche l’esposizione residua media (ovvero l’importo ancora da rimborsare, in calo dell’1,2% sul 2019 e pari a 32.321 euro).

Se invece guardiamo alle tipologie di credito, i prestiti finalizzati all’acquisto di beni e servizi sono al primo posto e rappresentano il 47,8% del totale (con un incremento del 3,4% rispetto al 2019); a seguire troviamo i prestiti personali (31,2% del totale, in calo del 5,1%) e al terzo posto i mutui per acquisto di abitazioni (21%).

I dati relativi al 2020 consolidano la tendenza piuttosto stabile degli ultimi cinque anni: un aumento leggero degli italiani che hanno almeno un finanziamento attivo e un miglioramento costante della sostenibilità degli impegni economici assunti. Il tasso di default, che indica l’impossibilità di rimborsare il prestito contratto, è all’1,9% del totale dei prestiti; nonostante un leggero aumento negli ultimi tre mesi del 2020, rimane comunque ai minimi storici. Il minor importo delle rate mensili e la diminuzione dell’esposizione residua dimostrano la tendenza alla sostenibilità.

La rischiosità del comparto è dunque rimasta sotto controllo, ma in futuro la sua tenuta “sarà condizionata dalla tenuta complessiva del tessuto economico, dalla dinamica dei redditi, dall’andamento del mercato del lavoro, dalle misure di sostegno a favore delle famiglie oltre che dal mantenimento dei tassi di mercato sui livelli attuali, tutti fattori che potrebbero incidere in modo negativo sulla capacità di ripagare regolarmente le rate”, spiega Beatrice Rubini, direttore della linea Mister Credit di CRIF.

I più curiosi troveranno sulla Mappa del credito i dati aggregati geograficamente, per regione e per provincia.

La Mappa del credito 2020 ci aiuta a sottolineare l’importanza di fare scelte consapevoli in ambito economico, facendo attenzione al proprio bilancio familiare, ai dettagli e alle spese accessorie dei contratti di finanziamento per una gestione serena e sostenibile nel tempo. Per avere un accompagnamento dedicato alle nostre scelte finanziarie, possiamo affidarci ai servizi METTINCONTO e METTINCONTO 365 di Mister Credit.

Comments are closed.

Powered by WordPress.com.

Up ↑