Truffe su Google Calendar: attenzione alle notifiche

CYBERSECURITY E GOOGLE CALENDAR: COME DIFENDERSI DALLA NUOVA MINACCIA

Tra i raggiri online più recenti e insidiosi escogitati dai cybercriminali, c’è la cosiddetta “truffa del calendario” di Google. Si tratta di un tentativo di phishing che sfrutta la funzione, comoda ma potenzialmente pericolosa, che permette di aggiungere in automatico al nostro calendario di Google un appuntamento presente all’interno di una mail che abbiamo ricevuto su Gmail.

In sostanza, una mail truffa contenente un appuntamento fittizio fa comparire sul nostro calendario una notifica che, se cliccata, ci indirizza su un sito in cui ci verrà chiesto di inserire i nostri dati personali e finanziari.

Per evitare questo pericoloso tentativo di frode creditizia mediante furto di identità è sufficiente disabilitare l’aggiunta automatica di inviti al calendario.

Per farlo, apriamo Google Calendar, clicchiamo sull’icona a rotella delle impostazioni, quindi su “Impostazioni eventi”, poi alla voce “Aggiungi automaticamente gli inviti” clicchiamo sul menu a tendina e selezioniamo “No, mostra solo gli inviti a cui ho risposto”. Successivamente, nella sezione “Mostra opzioni”, verifichiamo che “Mostra eventi rifiutati” non sia spuntato. Infine, è consigliabile togliere la spunta anche alla voce “Aggiungi automaticamente eventi da Gmail al mio calendario” nella sezione “Eventi da Gmail”.

EVENTI IN TEMA CYBERSECURITY DA NON PERDERE

Ottobre è il mese della sicurezza informatica. Anche quest’anno, infatti, l’Unione Europea promuove l’“European Cyber Security Month”, una campagna annuale che ha come obiettivo quello di sensibilizzare cittadini e aziende dei paesi europei sulle minacce informatiche, promuovendo la cybersicurezza attraverso l’educazione e la diffusione di buone pratiche.

Anche nel nostro paese, durante tutto il mese di ottobre, sono in programma numerosi incontri e seminari. Tra questi segnaliamo il Cybersecurity Day l’11 ottobre a Pisa, durante il quale verrà presentato L’osservatorio di Cyber Security, il portale realizzato dal CNR con notizie e strumenti per difendersi dal rischio cibernetico.

Si tratta di iniziative utili per diffondere maggiore consapevolezza su un fenomeno criminale in continua crescita – i reati informatici sono decuplicati nell’ultimo biennio e costeranno 1.000 miliardi di dollari entro il 2021 – ma ancora troppo sottovalutato.
Per approfondire l’argomento cybersicurezza, possiamo consultare l’alfabeto della sicurezza, con le 21 cose da sapere per tutelarci da truffe, frodi online e furti d’identità.

Infine, per una sicurezza completa, possiamo rivolgerci a servizi come Sicurnet, per controllare la circolazione dei nostri dati personali e finanziari sul web, o come Identikit, che ci avvisa ogni volta che una linea di credito viene aperta a nostro nome.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑