Credito alle aziende: trend e novità

Alcuni studi recenti ci aiutano a fotografare la situazione attuale dell’accesso al credito per le imprese italiane.

Secondo i dati di Eurisc, il sistema di Informazioni Creditizie di Crif, nel terzo trimestre del 2018 le richieste di credito presentate dalle aziende sono diminuite dell’1,2% rispetto allo stesso periodo del 2017. Una piccola frenata accompagnata però da un leggero aumento dell’importo medio richiesto (72.899 Euro).

Un quadro più problematico è quello delineato dal Rapporto sul credito di Unimpresa, basato su dati della Banca d’Italia, secondo il quale, nel corso degli ultimi 12 mesi, da agosto 2017 ad agosto 2018, i finanziamenti delle banche alle imprese sono calati di 38,8 miliardi di euro (-5,29%).

In questo scenario di maggiore difficoltà nel reperire la liquidità necessaria a finanziare le proprie attività, le imprese si stanno orientando anche verso fonti di finanziamento alternative a quelle bancarie classiche. Come informa il Sole 24 Ore, dal 2013 al 2017 le aziende italiane hanno fatto ricorso a “minibond, crowdfunding, direct lending, private equity e venture capital” per un totale di 35 miliardi di euro.

Un’ulteriore possibilità di finanziamento è quella rappresentata dai piani individuali di risparmio (o PIR), introdotti dalla legge di bilancio 2017 proprio con l’obiettivo di veicolare risorse finanziarie dai piccoli risparmiatori alle PMI, risorse che a fine anno potrebbero superare i 22 miliardi di euro.

Assistiamo dunque a un’evoluzione e a una differenziazione della domanda di credito – lo documenta in modo approfondito il Rapporto di Assolombarda “Finanziare le imprese in Italia e in Europa” – ma per un’impresa il punto di partenza per un più facile accesso al credito, come abbiamo visto in questo articolo, è sempre una buona affidabilità creditizia.

Per aiutare le imprese a gestire al meglio la propria situazione creditizia, Mister Credit ha sviluppato Mettinconto Business, un servizio che permette di ottenere online tutte le informazioni creditizie che riguardano l’azienda, capire se si hanno le carte in regola per richiedere un finanziamento e valutare quale importo è sostenibile dall’azienda.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑