Ping Call: come difendersi dalla nuova truffa telefonica

Avete ricevuto uno squillo dall’estero? Fate attenzione perché potrebbe trattarsi di una Ping Call: la telefonata truffa che prosciuga il credito.

Uno squillo dall’estero. Un numero sconosciuto che ci chiama e riattacca subito. La curiosità ci spinge a richiamare ed ecco che, in pochi secondi, il nostro credito telefonico è prosciugato. È la truffa delle cosiddette “ping call” che in questi ultimi tempi, lo segnala la Polizia Postale, si sta diffondendo sempre più.

Le ping call sono chiamate telefoniche indesiderate, effettuate in automatico grazie a software appositi, da parte di numeri sconosciuti esteri, perlopiù provenienti da Tunisia (prefisso +216), ma anche da Moldavia (+373), Kosovo (+383), Gran Bretagna (+44), Bielorussia (+375) e Lettonia (+ 255).

Quasi sempre si tratta di un solo squillo al nostro telefono, per attirare la nostra curiosità e indurci a richiamare. La truffa, infatti, scatta soltanto con la nostra chiamata e consiste nella sottrazione di cifre anche elevate dal credito telefonico oppure nell’attivazione di servizi a pagamento non desiderati. Una eventuale nostra risposta alla telefonata dall’estero, è bene precisarlo, non comporta invece nessun addebito.

Ci sono inoltre casi in cui, richiamando, viene addebitato soltanto il costo della normale telefonata all’estero. L’obiettivo di questo tipo di ping call non è il furto del conto telefonico bensì verificare l’esistenza di un numero per poi rivenderlo alle aziende di telemarketing.

COME DIFENDERSI DALLE PING CALL? ECCO 8 CONSIGLI DI SICUREZZA DA SEGUIRE PER NON CADERE IN TRAPPOLA:

  1. La prima e più importante raccomandazione, naturalmente, è quella di non richiamare mai numeri esteri sconosciuti e non inviare messaggi sms. Se una persona reale dovesse avere bisogno davvero di noi, ci richiamerà;
  2. Non aprire link inviati con SMS, Whatsapp o altre app di messaggistica collegate ai predetti numeri esteri;
  3. Blocca i numeri da cui hai ricevuto le chiamate indesiderate dall’estero utilizzando l’apposita opzione presente sugli smarthphone sia Android sia Ios;
  4. Blocca all’origine tutte le chiamate indesiderate, provenienti da call center oppure da determinati prefissi o numeri telefonici, installando sul telefono una delle tante applicazioni gratuite (ad esempio TrueCaller o Mr. Number) in grado di identificare e filtrare le chiamate in ingresso;
  5. Monitora sempre il tuo credito telefonico. Se noti addebiti sospetti, contatta subito il tuo operatore per disattivare i servizi in abbonamento non richiesti;
  6. Per una maggiore sicurezza puoi richiedere al tuo operatore telefonico l’attivazione delbarring sms” per bloccare tutti i servizi sms a pagamento;
  7. Fai sempre molta attenzione a chi fornisci il tuo numero di telefono. È buona regola non farlo mai tramite telefono, social, Whatsapp, ecc. se l’interlocutore è sconosciuto o dubbio. Inoltre, occorre verificare bene le clausole di un contratto o di un sito a cui ci si registra, in particolare nella fase in cui si accetta la divulgazione dei dati verso soggetti terzi sconosciuti;
  8. Segnala alla polizia postale la telefonata truffa in modo da far scattare un’indagine.

Per una difesa completa dalle truffe puoi rivolgerti a servizi come Sicurnet, per controllare la circolazione dei tuoi dati personali e finanziari sul web, o come Identikit, che ti avvisa ogni volta che una linea di credito viene aperta a tuo nome.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑