Come scoprire se la propria password è stata rubata

BOOM DEI FURTI DI PASSWORD NEL 2019

Le password che proteggono la nostra identità digitale sono sempre più nel mirino dei criminali informatici. Il 2019 è stato infatti il peggior anno in assoluto per quanto riguarda le violazioni di dati personali online.

Secondo il più recente report di Risk Base Security, nei primi 9 mesi del 2019 sono stati colpiti 5183 servizi internet e sono state compromesse le credenziali di accesso (password, indirizzi email, nomi utente) di ben 7,9 miliardi di account, con un incremento del 112% rispetto allo stesso periodo del 2018.

Di fronte a un fenomeno così diffuso e preoccupante, è evidente come non sia sufficiente scegliere una buona password per mantenere al sicuro i nostri preziosi dati personali e finanziari. È indispensabile anche controllare periodicamente se le nostre credenziali di accesso sono state coinvolte in qualche “data breach”.

Come farlo? Esistono alcuni servizi online che ci aiutano a verificare se la password è stata rubata.

COME SCOPRIRE IL FURTO DI PASSWORD

  • HAVE I BEEN PWNED – Su questo sito, un database che raccoglie le violazioni di dati di pubblico dominio a partire dal 2007, è possibile scoprire che cosa gli hacker sanno di noi. Inserendo un indirizzo email è possibile controllare se l’account è stato violato e quali dati sono stati compromessi (es. password, numeri di telefono, indirizzi mail, nomi utente, ecc.);
  • FIREFOX MONITOR – Un nuovo strumento del popolare browser di Mozilla per controllare eventuali violazioni degli account online che replica quanto offerto da HaveIBeenPwned;
  • GOOGLE CHROME – A partire da dicembre 2019 il browser di Google integra uno strumento di protezione delle password. Al momento della registrazione a un sito web Chrome ci segnalerà se le credenziali di accesso scelte sono già state violate in passato.

CHE COSA FARE DOPO UNA VIOLAZIONE

Se scopri che le tue credenziali di accesso sono state compromesse occorre immediatamente:

  • Cambiare la password, creandone una nuova seguendo le nostre 10 raccomandazioni per scegliere password complesse, sicure e difficili da indovinare, evitando quelle più deboli;
  • Aggiornare tutti gli account che utilizzano quella stessa password;
  • Se non riesci più ad accedere, contatta il sito per sapere come recuperare oppure cancellare l’account;
  • Se la violazione ha coinvolto anche i tuoi dati finanziari avvisa la banca della frode e controlla i tuoi estratti conto.

Per avere la certezza che la tua identità digitale sia sempre al sicuro, puoi rivolgerti a servizi come Sicurnet per controllare la circolazione dei tuoi dati personali e finanziari sul web.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑