Come accedere al Fondo di garanzia per i Mutui sulla prima casa 2019

Buone notizie per chi vuole acquistare o ristrutturare la casa di abitazione. È stato recentemente rifinanziato per ulteriori 100 milioni di euro il Fondo di garanzia sui mutui per la prima casa, uno strumento per favorire l’accesso al credito che, da quando è stato istituito ad oggi, ha permesso di accendere oltre 90.000 mutui sulla prima casa, attivando finanziamenti per 10 miliardi di euro.

Grazie a questo Fondo è lo Stato che si fa garante dei cittadini ed è così possibile ottenere un mutuo senza bisogno di ulteriori garanzie da parte di familiari o di terzi soggetti.

Il Fondo prevede infatti il rilascio di garanzie statali a copertura fino al 50% dell’ammontare del mutuo ipotecario (per un massimo di 250.000 euro), erogato per l’acquisto o la ristrutturazione (purché con accrescimento dell’efficienza energetica) di immobili di qualsiasi metratura, non di lusso, da adibire o già adibiti a prima casa.

REQUISITI PER RICHIEDERE IL FONDO DI GARANZIA PER LA PRIMA CASA

Il Fondo è rivolto a tutti, senza alcun limite di reddito e di età, ma consente delle agevolazioni ad alcune specifiche categorie:

  • giovani coppie sposate o conviventi che hanno costituito un nucleo familiare da almeno due anni, di cui almeno uno dei due deve essere sotto i 35 anni;
  • nuclei familiari con un solo genitore non coniugato, separato, divorziato o vedovo e con almeno un figlio minorenne a carico;
  • giovani di età inferiore ai 35 anni titolari di un rapporto di lavoro atipico (contratti a progetto, a tempo determinato, contratti a chiamata, ecc.).
  • inquilini che vivono in alloggi di proprietà degli Istituti autonomi case popolari (IACP)

COME FARE DOMANDA PER ACCEDERE AL FONDO DI GARANZIA PER I MUTUI PRIMA CASA

Prima di presentare la domanda per accedere al Fondo occorre verificare se la propria banca rientra tra quelle aderenti all’iniziativa, consultando la lista aggiornata sul sito di Consap oppure rivolgendosi direttamente al proprio istituto di credito.

Il modulo per la domanda relativa al Fondo di garanzia per i mutui sulla prima casa si può scaricare da internet sul sito del Dipartimento del Tesoro oppure su quello delle banche aderenti all’iniziativa.

Alla domanda vanno allegati i seguenti documenti:

  • un documento d’identità;
  • un documento di autocertificazione ISEE;
  • una certificazione che attesti che la persona che fa richiesta non sia proprietario di alcun immobile;
  • una copia del contratto di lavoro.

 

Entro 15 giorni lavorativi dalla presentazione della domanda, la banca comunica ai richiedenti l’ammissione al Fondo oppure nel caso in cui non ci fosse la disponibilità economica, la non ammissibilità della domanda.

Se la risposta è positiva, ed è quindi confermato l’accesso al Fondo di garanzia, nei 30 giorni successivi viene erogato il mutuo e inizia la garanzia dello Stato.

Prima di una decisione importante com’è quella di accendere un mutuo, consigliamo di valutare al meglio la propria affidabilità creditizia con METTINCONTO, il servizio di Mister Credit che in modo facile e veloce permette di tenere sotto controllo la propria situazione e di richiedere credito in maniera sicura e consapevole.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑