Boom di truffe creditizie con furto d’identità: più di 66 al giorno nel I semestre 2018

Nel nostro Paese continuano a crescere senza sosta le frodi realizzate mediante il furto dei dati personali e finanziari utilizzati per ottenere credito o acquisire beni in modo illecito.

Secondo quanto rilevato dall’Osservatorio sulle Frodi Creditizie di CRIF e Mister Credit, nei primi 6 mesi del 2018 i casi sono stati oltre 12.100, contro gli 11.000 dello stesso periodo del 2017, per un danno economico complessivo stimato in ben 72 milioni di Euro.

Al primo posto tra i beni e servizi più acquistati in maniera fraudolenta si confermano gli elettrodomestici (30,9%). A seguire auto-moto (13,6%, in forte incremento: +49,8%), poi immobili e ristrutturazioni (10,8%; quasi +30%) e articoli di arredamento (10,4%; +50%). Rilevante anche l’aumento dei casi per elettronica e telefonia (+65%) e trattamenti estetici e medici (+30%).

Quanto alle tipologie di finanziamento oggetto di frode, il prestito finalizzato è sempre al primo posto (72,2%; +28%), seguito da carte di credito (12,2%) e prestiti personali (7,1%).

In calo il valore medio delle frodi, pari a 5.929 Euro contro i 7.047 Euro del 2017, a conferma della consolidata tendenza da parte dei criminali a preferire beni e servizi di importo più contenuto.

La carta di identità è il documento identificativo maggiormente utilizzato (80%) e i tempi di scoperta delle truffe sono entro i 6 mesi nel 57% dei casi.

Analizzando il profilo delle vittime delle frodi, vediamo che in prevalenza si tratta di uomini (63,4%), 41-50enni (25,6%), residenti in Campania (14,5%), Lombardia (12,4%), Lazio (11,2%) e Sicilia (10,2%).

Come risulta evidente dai dati dell’Osservatorio che abbiamo qui sintetizzato, è più che mai importante innalzare il livello di attenzione nei confronti delle frodi creditizie, un fenomeno criminale anno dopo anno sempre più diffuso.

Come non farsi rubare l’identità

Se vogliamo usufruire di tutte le opportunità offerte dalla rete senza temere che la nostra identità possa essere sottratta o falsificata per compiere un reato, è indispensabile una maggiore consapevolezza e la conseguente adozione di comportamenti virtuosi per ridurre i rischi.

Quali? Ecco quelli suggeriti da Mister Credit:

  • Limitiamo le informazioni che condividiamo online
  • diffidiamo di offerte mirabolanti e compriamo online solo su negozi conosciuti
  • attiviamo un alert sms collegato all’utilizzo della carta di credito
  • controlliamo spesso i nostri estratti conto
  • usiamo password forti e cambiamole regolarmente
  • non inviamo i dati della nostra carta di credito né le nostre credenziali di accesso via mail
  • non apriamo allegati e non clicchiamo su link se non siamo al 100% sicuri del loro contenuto.

​Per saperne di più, possiamo consultare l’alfabeto della sicurezza, con le 21 cose da sapere per tutelarci da truffe, frodi online e furti d’identità

Infine, per una maggiore sicurezza possiamo rivolgerci a servizi come Sicurnet, per controllare la circolazione dei nostri dati personali e finanziari sul web, o come Identikit, che avvisa ogni volta che una linea di credito viene aperta a nostro nome.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑