Tra Wi-Fi pubblici e reti private, ecco come stare al sicuro

L’utilizzo di dispositivi mobili per navigare è in continuo aumento anche nel nostro paese: uno studio realizzato a maggio 2015 indicava che il 22% del totale traffico internet in Italia proviene da smartphone e tablet.

Come abbiamo spesso sottolineato in queste pagine, usare in sicurezza i nostri dispositivi è fondamentale per evitare problemi legati alla perdita della privacy e al furto di dati.

Se navighiamo tra applicazioni e pagine web usando la connessione dati del nostro abbonamento telefonico, valgono gli accorgimenti di base per un uso sicuro del telefono: creiamo un codice di sblocco (eventualmente più di uno, per proteggere le applicazioni che usano dati sensibili); disattiviamo certi servizi (geolocalizzazione, Bluetooth, NFC…) quando non ci servono; scarichiamo applicazioni solo da fonti sicure; usiamo un buon antivirus; inviamo dati personali solo su pagine in navigazione sicura e crittografata.

Sempre più spesso, però, ci capita di cercare reti Wi-Fi a cui connetterci, per navigare più veloci oppure per risparmiare la nostra connessione dati: in questi casi la nostra attenzione deve essere più alta. Oltre a seguire i consigli già indicati qui sopra, una delle cose più importanti da fare è disattivare il Wi-Fi in modo che non si connetta in automatico alle reti aperte che trova: dietro una rete liberamente disponibile, infatti, potrebbe celarsi una trappola, creata apposta per sottrarre i nostri dati. Sempre meglio connettersi a rete conosciute o che sappiamo affidabili: se abbiamo qualche dubbio, meglio lasciar perdere e cercare una connessione più sicura.

Non dimentichiamo che i nostri smartphone contengono ormai moltissime informazioni su di noi, oltre che applicazioni con l’accesso a vari servizi e profili personali (email, social network, conti bancari…): si tratta di dati preziosi per ladri d’identità e truffatori di vario genere. Meglio quindi tenerli al sicuro.

Il massimo della sicurezza potrebbe essere usare una rete VPN per navigare quando usiamo reti pubbliche: un collegamento VPN garantisce una connessione sicura e crittografata tra il nostro smartphone e il server a cui vogliamo connetterci. Per Android, iOS e Windows Phone sono disponibili applicazioni per collegarsi in VPN.

E se ancora non siamo convinti che i nostri dati siano a rischio, ecco la storia di un hacker che entra in un bar con connessione Wi-Fi (e vediamo come va a finire per gli altri clienti…).

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑