Tutto quello che dobbiamo sapere sulla cessione del quinto

Tra le varie forme di credito al consumo a cui è possibile accedere non ci sono solo prestiti (finalizzati o meno) o mutui. Una valida alternativa è rappresentata dalla cessione del quinto dello stipendio che, però, è riservata esclusivamente ai dipendenti pubblici e privati, con alcune differenze, e ai pensionati.

La cessione del quinto è un prestito personale a tasso fisso. L’importo della rata da rimborsare ogni mese non può essere superiore al quinto dello stipendio (o della pensione) di chi ha ottenuto il finanziamento. La rata viene prelevata direttamente dalla busta paga.

Per un contratto di finanziamento con cessione del quinto, la garanzia fornita dallo stipendio è di solito sufficiente. Una ulteriore garanzia può essere data dal Tfr del lavoratore. Il contratto di cessione del quinto prevede di solito un’assicurazione, che può essere sulla vita o contro la perdita del lavoro, in modo da garantire il rimborso all’istituto di credito.

Alla cessione del quinto possono accedere:

  • i dipendenti a tempo indeterminato, a cui viene richiesta una anzianità lavorativa minima che può variare da banca a banca;
  • i dipendenti a tempo determinato, solo se la durata del piano di ammortamento non supera la durata del contratto di lavoro;
  • i pensionati, con alcune eccezioni (tra cui pensioni e assegni sociali, invalidità civili).

L’istituto di credito verificherà inoltre alcune caratteristiche dell’azienda per cui lavora chi richiede il prestito (numero di dipendenti, capitale sociale).
Inoltre, nel caso dei dipendenti privati, l’azienda può rifiutarsi di svolgere i compiti di trattenuta e versamento alla finanziaria della rata di rimborso e, nel caso di passaggio ad altra società, la nuova azienda può rifiutarsi di subentrare al rapporto di finanziamento che è già in corso.

Prima di richiedere un nuovo finanziamento, anche nella forma della cessione del quinto, è importante porsi alcune domande:

  • è il momento giusto per chiedere un nuovo prestito?
  • quali importi può sostenere il mio budget familiare?

Per conoscere le tue possibilità e i tuoi limiti al momento della richiesta di un nuovo finanziamento, puoi richiedere Mettinconto, il servizio che ti permette di conoscere meglio la tua situazione finanziaria e di affrontare con serenità le decisioni importanti, come la richiesta di un finanziamento.
mettinconto-cover-fb

2 thoughts on “Tutto quello che dobbiamo sapere sulla cessione del quinto

Add yours

  1. perchè un dibito estinto resta nelle vostra banca dati per anni?
    perchè se c’è un contensioso con una banca e il cliente ha ragione voi scrivete solo che c’è il debito? così il cliente risulta insolvibile

    1. Ciao Giusy,
      I tempi di cancellazione sono stabiliti dal Codice Deontologico e cambiano in base al tipo di dato. I dati relativi a prestiti e finanziamenti presenti nel sistema di informazioni creditizie di CRIF vengono cancellati automaticamente, senza bisogno di richieste specifiche. Se pensi che i tuoi dati non siano trattati in conformità alla normativa o che l’istituto di credito non li abbia segnalati correttamente, è un tuo diritto gratuito richiedere la cancellazione/modifica dei tuoi dati dal SIC.
      Per ottenere l’integrazione o la modifica dei tuoi dati puoi rivolgerti a CRIF oppure alla banca o alla finanziaria con cui hai in corso il rapporto di credito che intendi correggere.
      Per ulteriori informazioni: http://www.crif.it/Consumatori/CRIF-per-i-Consumatori/Pages/Cancellazione-dati.aspx

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑