Le cinque domande a cui rispondere prima di chiedere un finanziamento

In un periodo di crisi economica come quello che stiamo vivendo dobbiamo essere particolarmente attenti se decidiamo di chiedere un prestito o di accendere un mutuo. La contrazione del credito erogato alle famiglie è forte anche nel 2013, dopo un 2012 chiuso in negativo rispetto agli anni precedenti.

 

Ecco alcune domande a cui rispondere prima di impegnarci con una banca o una società finanziaria.

Ho tutti i requisiti necessari?
Per richiedere un finanziamento bisogna essere maggiorenni (gli istituti di credito possono indicare anche un’età massima), avere residenza o domicilio in Italia e dimostrare di avere un reddito sufficiente a rimborsare il prestito regolarmente.

La mia situazione economica mi permette di pagare le rate?
È fondamentale conoscere il proprio bilancio, valutando entrate e uscite sul medio e lungo periodo, per essere sicuri di poter pagare le rate del prestito (o del mutuo) nei tempi previsti. Se i conti sono a posto, possiamo passare alla terza domanda.

La mia affidabilità creditizia è buona?
Se in passato abbiamo già contratto prestiti e non li abbiamo rimborsati nei tempi dovuti, il nostro livello di affidabilità creditizia potrebbe risultare basso. In questo caso l’accesso al credito potrebbe essere difficile. Uno strumento come Mettinconto può aiutarci a valutare la nostra situazione e a pianificare al meglio i pagamenti delle rate. Se non abbiamo mai richiesto finanziamenti o mutui e risultiamo comunque segnalati nei Sistemi di Informazioni Creditizie, potremmo essere vittime di furto d’identità: verifichiamo e facciamo tutto il possibile per tutelarci.

A che istituto di credito posso rivolgermi?
Se abbiamo tutte le carte in regola per chiedere un finanziamento, è arrivato il momento di valutare le diverse offerte presenti sul mercato per scegliere quella più adatta alle nostre esigenze. Le banche e le società finanziarie devono aver ricevuto autorizzazione ed essere iscritte all’albo tenuto dall’Ufficio italiano dei cambi. Una garanzia in più è l’iscrizione ad Assofin, associazione di categoria.

Quali sono le condizioni contrattuali?
Una volta che abbiamo scelto l’istituto di credito, dobbiamo leggere con attenzione il contratto che ci impegnerà per la durata del finanziamento, verificando tutte le informazioni che devono essere presenti.

Se alle prime tre domande abbiamo risposto sì e abbiamo trovato la soluzione più adatta a noi, potremmo finalmente richiedere il finanziamento e, una volta ottenuto, rimborsarlo senza preoccupazioni.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑