La storia di furto d’identità di Luca (prima parte), prosegue: ci saranno altre auto o conti correnti intestati a suo nome?

iStock_000004363093XSmall

Un’auto non mia

Per fortuna di recente la banca mi ha risposto che non c’era alcun conto aperto a mio nome.
Per completezza ho inviato una copia della denuncia, in cui faccio riferimento alla patente falsa, all’ufficio provinciale ACI della mia città.
Al PRA ho poi chiesto una visura storica completa legata al mio codice fiscale.
Quante auto in circolazione risultavano intestate a me? La mia paura più grande, infatti, era che qualcuno, utilizzando il mio nome, avesse provocato incidenti o avesse commesso reati di qualche tipo.
Effettivamente risultò che la vettura era stata intestata a me per un mese circa e poi rivenduta più volte nei mesi successivi. Ad oggi quell’auto non è quindi di mia proprietà.
Questo mi ha tranquillizzato, ma il dubbio tuttora rimane. Nel mese in cui risulto essere stato io il proprietario è accaduto qualcosa di illecito?
Di questo purtroppo non ho ancora saputo nulla: spero solo che sia andato tutto bene. Attendiamo l’evoluzione delle indagini.

Il ruolo di CRIF

In questa mia “odissea” è stato importante contattare CRIF, che mi ha consentito di capire come muovermi.
Per prima cosa mi sono sentito rincuorato nel sapere che non sono l’unico a cui è capitato un furto di identità. Inoltre, inviando a CRIF una copia della denuncia, ho potuto disconoscere il finanziamento intestato a me: in questo modo, in attesa che si concludano le indagini, è stata oscurata la condizione di “pagatore insolvente” che mi avrebbe reso difficile l’accesso a futuri prestiti o crediti al consumo.
Tutelarmi per me ora è un imperativo: avendo già i miei dati, chi mi garantisce che questo soggetto non tenti di compiere altre azioni truffaldine spacciandosi per il sottoscritto?

Subito dopo Luca ha acquistato Identikit, il servizio di Mister Credit che ti tiene aggiornato ogni volta che viene fatta una richiesta di credito a tuo nome.
Con tempestività Identikit avvisa via e-mail o sms nel caso di operazioni di questo tipo.