12 truffe creditizie (e non solo) da cui proteggersi a Natale

Durante il periodo natalizio la sicurezza online, viene costantemente messa a repentaglio.

Approfittando dell’uso elevato del web e della poca attenzione degli utenti, i truffatori elaborano ogni anno una serie di raggiri di varia natura, per un giro d’affari milionario. In genere gli utenti se ne rendono conto solo a fatto avvenuto e spesso sono impossibilitati a recuperare quanto hanno perso, anche tramite denuncia alle autorità competenti.

Ma quali sono queste famose truffe? Uno studio di McAfee evidenzia le più pericolose:

1) iPad gratuiti


Questo prodotto è tra i regali più ambiti dell’anno e le persone sono disposte a tutto per averlo. Per questo i truffatori si prodigano nel creare offerte fasulle. Secondo una prima versione ai consumatori viene chiesto di acquistare dei prodotti online fornendo i dati della propria carta di credito, per ricevere in regalo un iPad. Ai malcapitati non arriva nessun prodotto ma solo la seccatura di dover bloccare la propria carta di credito. Un’altra versione prevede l’invio di un quiz tramite email, avente come premio finale un iPad. Anche in questo caso vengono richiesti dei dati personali. Appena questi vengono immessi ci si ritrova vittime di una truffa che preleva regolarmente un piccolo ammontare di denaro dal conto corrente.

2 ) La richiesta d’aiuto

Utilizzando account rubati, vengono inviati falsi messaggi d’emergenza da un utente a familiari e amici contenenti una richiesta di prestito monetario indispensabile per poter effettuare il ritorno a casa.

3 ) Buoni regalo fasulli

I truffatori offrono tramite i social media dei buoni regalo fasulli, cercando  di rubare informazioni e denaro ai consumatori. I dati vengono venduti per scopi di marketing o semplicemente usati per il furto d’identità.

4 ) Lavoro da casa

Durante la festività le offerte e le richieste di lavoro aumentato in maniera esponenziale. Così anche le truffe: per esempio su Twitter sono presenti numerosi link che offrono lavori  estremamente remunerativi  da potersi svolgere comodamente da casa. Con essi arriva puntualmente anche la richiesta di informazioni personali, come indirizzo e-mail, indirizzo di casa e codice fiscale per poter fare domanda per il lavoro.

5 ) “Smishing”

Questa è una variabile del phishing attuata tramite sms. I messaggi sembrano arrivare dalla banca e avvisano il malcapitato della presenza di un problema legato al proprio account . L’utente viene invitato a chiamare un numero apposito utilizzato per emergenza di questo genere e a fornire dati personali, fondamentali per la soluzione del problema.

6 ) Affitti in villeggiatura

Durante la prenotazione dei viaggi, i consumatori spesso cercano delle offerte a basso prezzo per  l’affitto di case di villeggiatura. I criminali creano degli appositi siti fasulli e ad ogni cliente richiedono un acconto tramite bonifico bancario.

7 ) Prestiti vantaggiosi

Con questa truffa vengono presi  di mira i consumatori con offerte di prestiti o carte di credito ad interessi bassi, da attivare tramite un piccolo pagamento anticipato, che finisce direttamente nelle tasche del truffatore.

8 ) Auguri non graditi

Molti di noi ormai preferiscono utilizzare Internet per gli auguri natalizi, per questo i frodatori creano ed inviano dei  biglietti  elettronici contenenti virus e malware. Spesso questi biglietti vengono inviati utilizzando un utente conosciuto per non destare sospetti.

9 ) Offerte da “sogno”

Sfruttando il periodo di crisi monetaria, i truffatori utilizzano i siti di vendita online per inserire delle offerte a bassissimo costo. Non appena l’offerta viene accettata, i dati e i soldi vengono rubati.

10 ) La generosità a rischio

In questa parte dell’anno le donazioni aumentano considerevolmente. Anche i malviventi sfruttano questo momento con telefonate casuali o mail di spam contenenti richieste di donazioni, per lo più per bambini o associazioni benefiche.

11 ) Decorazioni “maligne”

Durante il periodo di Natale vogliamo abbellire qualsiasi cosa, anche il nostro computer. Niente di più comodo per i truffatori per fare in modo che virus e malware si diffondano nel web.

12 ) Wi-fi sicuro

Nel corso le vacanze molte persone viaggiano e utilizzano accessi wi-fi gratuiti negli hotel e aeroporti. I ladri d’identità attendono proprio queste occasioni per entrare in azione e rubare una grande quantità di dati totalmente indisturbati.

Per evitare di incappare in una di queste truffe la cosa più importante è porre la massima attenzione ogni volta che si utilizza il web:

–      Fare acquisti e transazioni utilizzando solo siti web il cui indirizzo inizia con https invece di http, e verificare i certificati di sicurezza dei siti.

–      Diffidare da qualsiasi comunicazione che sembri sospetta.

–      Utilizzare reti wifi fidate ed evitare in ogni caso di controllare gli account bancari in luoghi pubblici.

–      Non dimenticare mai l’importanza del buonsenso, specialmente per le mail provenienti dai vostri amici o familiari. Spesso i messaggi-truffa giungono da contatti inaspettati o il loro contenuto non coincide con il modo di esprimersi dell’utente.

Se, purtroppo, rimanete vittime di uno di questi raggiri, non esitate a chiamare le autorità competenti per informarle dell’accaduto e visitate il sito di Mister Credit per scoprire come potete ulteriormente proteggervi, permettendovi di passare un buon Natale.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑