Angeli vs Demoni: 9 consigli per proteggere la tua identità

N.1 Non rispondere a e-mail che richiedono i tuoi dati personali o le tue credenziali

Se ricevi e-mail con cui ti richiedono dati personali, credenziali di accesso al servizio di home-banking o di collegarti al sito della banca per delle verifiche tecniche, non rispondere, anche se il mittente sembra davvero un istituto bancario o un ente. Ricorda che una banca non ti chiederà mai via e-mail le tue credenziali di accesso al servizio home-banking, gli estremi delle tue carte di credito o altre informazioni personali. Nel dubbio, contatta direttamente il tuo istituto.

N.2 Prima di effettuare degli acquisti on-line, verifica l’attendibilità e la sicurezza del sito web

Quando effettui degli acquisti online, ricordati di verificare sempre gli strumenti di sicurezza del sito.

Prima di fornire gli estremi della tua carta, assicurati che la pagina dove stai effettuando la registrazione o il pagamento, sia contrassegnata dalla presenza di un lucchetto, caratterizzata dall’estensione “https” anziché “http”, visualizzabile nella barra degli indirizzi del browser di navigazione. Questi elementi indicano la presenza di un canale sicuro che ci consente di poter comunicare in sicurezza i tuoi dati, compresi quelli della tua carta di pagamento.

N.3 Distruggi tutta la documentazione che riporta i tuoi dati personali prima di cestinarla

Uno dei modi più utilizzati dai ladri d’identità per raccogliere informazioni personali sulla vittima è quello di rovistare tra i rifiuti (trashing) o impadronirsi della posta delle persone. Presta particolare attenzione, quindi, alla tua corrispondenza, agli estratti conto bancari, e in particolare alle ricevute di pagamento che contengono numero e data di scadenza della tua carta.

N.4 Proteggi i tuoi documenti da occhi indiscreti

Spesso viene richiesto di dover lasciare copia dei propri documenti, ad esempio quando andiamo in albergo. È bene farlo solo se strettamente necessario e soprattutto se sei sicuro della serietà con cui vengono trattati i tuoi dati personali. Inoltre, in caso di variazione dell’indirizzo di residenza, comunica tempestivamente il tuo nuovo recapito agli istituti di credito e a tutti i soggetti con cui intrattieni rapporti. Se ritrovi, infine, un documento in cui avevi precedentemente denunciato il furto o lo smarrimento comunicalo all’ufficio di Polizia più vicino.

N.5 Gestisci in modo appropriato la tua identità e la tua privacy nei social network

Molti utenti, navigando nei social network (come Facebook, Twitter, Linkedin, ecc…) non si preoccupano di proteggere i propri dati personali. Impara a gestire la tua identità digitale: quando ti iscrivi, utilizza una e-mail personale e non quella di lavoro, non consentire al social network di memorizzare la tua password, imposta correttamente il livello di privacy sul tuo profilo, seleziona con attenzione foto, video e informazioni da pubblicare, utilizza la funzione di log out per uscire dal social network, una volta conclusa la navigazione.

N.6 Aggiorna sempre il sistema di antivirus del tuo pc

Elemento fondamentale per salvaguardare la sicurezza dei tuoi dati è quello di aggiornare costantemente il sistema antivirus del tuo computer. È importante, inoltre, dotarsi di un programma capace di controllare le comunicazioni che avvengono tra il computer e la rete, in modo da poter bloccare tempestivamente quelle non autorizzate, questo programma è chiamato il firewall.

N.7 Controlla frequentemente il tuo conto corrente on-line

Oggi i sistemi di home-banking ti consentono di avere sempre a portata di click i tuoi conti, quindi approfittane per controllare  frequentemente il tuo estratto conto e segnala tempestivamente eventuali transazioni che non riconosci alla tua banca.

N.8 Presta attenzione ai pagamenti con carta di credito o con bancomat

Non perdere mai di vista la tua carta di credito e il tuo bancomat quando effettui i tuoi acquisti. Le frodi causate da utilizzi impropri delle carte di pagamento sono in forte aumento. Controlla che non ci siano manomissioni o anomalie nell’apparecchiatura del bancomat, non digitare i codici segreti sotto occhi indiscreti, non gettare le ricevute di pagamento che contengono numero e data di scadenza della carta, non perdere mai di vista la tessera (es. al ristorante), in caso di furto o smarrimento, contatta immediatamente le società emittenti per richiedere il blocco della carta. Inoltre, controlla sempre che le buste con cui la banca invia la tessera e, successivamente, il Pin siano integre ed originali e conserva i codici segreti della carta di credito e bancomat separatamente, evitando di tenerli nel portafoglio.

N.9 Non fornire le tue informazioni a sconosciuti

Non si parla solo di computer. Custodisci con cura le tue informazioni e non lasciarti convincere a fornire i tuoi dati a persone che non conosci. Le informazioni non vengono sottratte solo accedendo ai PC, ma sfruttando il Fattore U (il Fattore Umano), ovvero convincendo e raggirando le persone per ottenerle, con o senza l’ausilio di strumenti tecnologici.

4 thoughts on “Angeli vs Demoni: 9 consigli per proteggere la tua identità

Add yours

  1. ciao
    sono domenico
    mi trovo tendenzialmente d’accordo con te su tutto, tranne che per i social network, lì la condizione di privacy mi sembra un pò tirata per i capelli.
    in ottica di personal branding credo che vada anche contro i propri interessi aumentare la privacy…
    purtroppo o per fortuna lì tocca mettersi in gioco, altrimenti non ha poi molto senso investirci tempo. al più, capirei una diversificazione legata all’azione che si vuole intraprendere su ogni singolo social network.
    comunque a parte questo, grazie perchè per uno sbadato come me, alcuni consigli potrebbero essere veramente utili.
    ciao

  2. ciao domenico…

    la questione dei social network è controversa e molto interessante. specie quando si parla di privacy su facebook… non hai tutti i torti sebbene quel che succede a “nadia” http://www.youtube.com/watch?v=YOVCKO-FtYA è una cosa che succede.
    Ti segnaliamo poi ProfileWatch http://www.profilewatch.org/ uno strumento utuile per verificare il livello della propria privacy su facebook e le indicazioni su come eventualmente modificare il livello di sicurezza…

    ad ognuno il suo:)

  3. ciao mistercretream…
    in effetti Nadia ha avuto un bel pò di grattacapi, ma dimmi una cosa,
    tu daresti il tuo indirizzo di casa ad una persona che te lo sta chiedendo da dietro un vetro oscurato?
    io credo di no..
    quindi mi chiedo perchè farlo su internet..
    le modalità di fruizione del web sono cambiate, non c’è più “mirc” con i suoi nikname fasulli.
    se io fossi in Nadia mi preoccuperei anche dell’ultimo indirizzo regalato al volo…. 🙂
    ciao

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑