Hi-tech kidsNonostante il tono allarmistico che spesso i media adottano quando si parla di minori e internet, la situazione sembra essere meno preoccupante di quanto si potrebbe pensare.

A dimostrarlo sono un paio di progetti finanziati dalla Commissione Europea, EU Kids Online e Net Children Go Mobile. Secondo quanto riporta Wired, citando gli studi realizzati, “nonostante si affermi spesso che i livelli di rischio online per i bambini stiano crescendo rapidamente, la comparazione tra i risultati per il 2010 e il 2014 mostra solo un incremento moderato per alcuni rischi, e nessun incremento per altri”.

I due studi hanno realizzato sondaggi nella fascia di età tra i 9 e i 16 anni, rispettivamente su un campione di 25mila ragazzi e ragazze di 25 paesi europei tra il 2009 e il 2011 e su un campione di poco più di 3.500 ragazzi di 7 paesi tra il 2013 e il 2014.

La situazione in Italia sembra inoltre essere migliore che in altri paesi europei: i ragazzi che sono stati infastiditi online non sono aumentati tra il 2010 e il 2014, rimanendo al 6% del campione. Il cyberbullismo è invece in crescita, dal 2% al 6%. A fronte di un aumento del tempo trascorso online e delle opportunità, anche i rischi aumentano, com’è naturale, ma sembra in maniera contenuta, anche perché i ragazzi “possono essere molto resistenti ai pericoli incontrati online”.

Secondo i sondaggi, inoltre, i bambini si ritengono piuttosto capaci di proteggersi online, in particolare gestendo le impostazioni sulla privacy dei social network a cui sono iscritti.

Meno allarmismo e più consapevolezza, quindi, ricordandoci che il ruolo dei genitori è sempre importante: accompagnare i ragazzi nella scoperta delle opportunità che la rete offre, imparando con loro quali possono essere i rischi e come ci si può difendere.

Un’ottima occasione per riflettere su questi temi potrebbe essere il Safer Internet Day, che quest’anno si celebra il 10 febbraio. Questa giornata per una rete più sicura, istituita dalla Commissione Europea, nasce per promuovere un uso più consapevole e sicuro della rete, in particolare da parte di bambini e ragazzi. Diverse le iniziative previste in Italia: teniamo d’occhio il sito Generazioni connesse e gli hashtag #SID2015 e #quellidelSID .

Per difendersi dal cyberbullismo, Mister Credit ha creato Happy New Web, una guida con i 12 consigli più importanti per navigare con serenità, da conservare, stampare e condividere con i ragazzi.

Scarica Happy New Web!