Dal Sole 24 Ore/Osservatorio Crif: dati personali sempre più a rischio

Il fenomeno è in ascesa.

Di recente il Sole 24 Ore ha pubblicato un’elaborazione dell’Osservatorio Crif in cui sono emersi dati preoccupanti.

Nel primo semestre del 2010 sono state registrate 11.000 frodi creditizie, +9% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. In totale, i ladri d’identità hanno rubato 92 milioni di euro (+7%). Le stime vanno avanti e le ipotesi dello studio non sono affatto rassicuranti:a fine anno il numero di truffe potrebbe salire a quota 25.000, per un totale di oltre 200 milioni di euro. Ricordate che siamo solo all’inizio del periodo di acquisti natalizi, in America l’inizio di questo periodo ha un giorno il cui nome suona familiare a tutti: Black Friday.

È proprio quando siamo presi dalla voglia di comprare che i ladri lavorano meglio, le nostre ‘difese immunitarie’ si abbassano e l’occhio vigile sullo stato del nostro conto bancario può perdere qualche colpo.


Come sottolinea Beatrice Rubini: “Chi ruba l’identità della gente per oltre la metà dei casi (53,6%) lo fa per comprare una macchina o una moto aprendo un bel finanziamento ai danni dell’ignara vittima,seguono poi gli acquisti nei settori dell’elettronica e della telefonia (17,4%) e l’arredamento, quindi la cameretta nuova per i bimbi o il salotto di lusso (9,4%)”.

L’analisi di CRIF mette in luce un argomento verso il quale abbiamo già provato spesso a sensibilizzare i nostri lettori, ovvero i ritardi con cui questo genere di truffa, particolarmente subdola, viene scoperta dal malcapitato. Il 21% dei derubati se ne accorge entro i primi sei mesi, riuscendo a limitare i danni, ma nel 20% dei casi la tragica scoperta avviene nel secondo semestre. Per non dire del 15% delle vittime che si rendono conto di aver subito una frode creditizia addirittura dopo due o tre anni.

Noi di Mister Credit, per tutelare i dati personali e finanziari sul web, abbiamo messo a punto SICURNET, un nuovo strumento per il monitoraggio dei propri dati in rete che consente di valutare se le nostre informazioni sono troppo esposte o circolano su ambienti poco sicuri. In pratica, chi sottoscrive il servizio avrà un’area riservata del sito in cui inserire i dati che si desidera vengano posti sotto controllo. Se un dato oggetto di monitoraggio (i dati inseriti dall’utente) viene rilevato sul web, il cliente riceve una notifica con i primi suggerimenti da adottare con la massima tempestività (es. blocco della carta di credito). Comunque il livello di protezione può essere personalizzato in ogni momento.

Questo nuovo servizio è unico nel suo genere in Italia, e presto vi daremo altre specifiche a riguardo. Ricordate: la prima misura da adottare è informarsi ed essere consapevoli. La vita di oggi si fa sempre più complicata e a volte ci conviene demandare parte della nostra sicurezza a chi lo fa di mestiere. Una piccola spesa per dormire sonni tranquilli.

Photo: m_bahareth

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑